Galleria

In Galleria abbiamo 195 opere d'arte suddivise in tantissime pagine. Scegli l'opera che ti interessa. Sei pronto per metterti in diretto contatto con noi e concludere l'acquisto.

Vai

Le cornici

48 modelli di cornici presenti nella nostra collezione. Sei interessato ad una cornice? Visita la collezione. Potrai contattarci e richiedere maggiori informazioni.

Vai

Le stampe antiche

Il cultore dell’incisione d’epoca può soddisfare il suo particolare e ricercato interesse grazie alle diverse e splendide stampe antiche del XVIII e XIX secolo della Collezione Marciano Arte.

Vai
Titolo: Costa del Vesuvio
Tecnica: Olio su tela
Anno: 1916
Misure: 40 x 51 cm
N-M: Napoli, 1876 - 1946
Classificazione: Paesaggi, Marine, Antichi, Classici, Figurativi, Oli.
Prezzo: su richiesta
Richiedi informazioni

Potrebbero piacerti anche:

Senza titolo di Luca ( Castellano Luigi )
Pennarelli su carta di Luca ( Castellano Luigi )
Terrazza ad Ischia di Taliercio Riccardo
Olio su tela applicata su cartone di Taliercio Riccardo
Studio per scultura di De Vincenzo Giovanni
Tempera su cartoncino di De Vincenzo Giovanni

Note Critico - Biografiche

GIUSEPPE APREA

Napoli, 1876 – 1946

Già da bambino evidenziò un talento precoce, il Palizzi, il Morelli ed il Cammarano che gli furono maestri presso l’Istituto di Belle Arti di Napoli lo ebbero in particolare considerazione per l’impegno versatile specie nel tratto del disegno.

Dopo aver vinto il pensionato artistico nazionale viaggiò molto all’estero studiando sia gli antichi maestri che le nuove generazioni. Partecipò a molte esposizioni in Italia ed all’estero e suoi sono molti affreschi che adornano chiese napoletane. Nel 1908 fu nominato professore presso l’Accademia di Napoli.

L’Aprea a cavallo dei due secoli, nonostante avesse una cultura pittorica acquisita direttamente e non solo sterilmente sui testi ed era stato educato alla austera disciplina ottocentesca, non tardò a trovarsi in presenza di tempi nuovi con tendenze diverse. Egli seppe rinnovarsi, facendo tesoro delle esperienze acquisite, senza avere incertezze; padrone di forti mezzi espressivi seppe realizzare opere equilibrate, di un’esecuzione rapida, dalla pennellata larga e costruttiva con una tavolozza ricca e innovativa rispecchiando il suo temperamento anche secondo le nuove tendenze e prospettive.

(Roberto Rinaldi)

Nome:
E-mail:


Messaggio:
Invia